Il Padova perde a Modena, il Perugia è primo ad un passo dalla B, se, domani, il Sudtirol non dovesse vincere

 

Qualche settimana fa, quando il Padova aveva sei punti di vantaggio sul Perugia, guardando il calendario avevo detto, e scritto, che il Padova non avrebbe vinto tutte le partite che mancavano fino al termine del campionato. E così è stato. Gli uomini di Andrea Mandorlini, prima hanno perso a Trieste e qualche minuto fa hanno perso (3-0), giocando anche piuttosto male, pure a Modena. Il Perugia che da ieri, dopo la vittoria a Ravenna, ha raggiunto in vetta alla classifica il Padova, deve aspettare, però, ancora il risultato di Triestina Sudtirol, domani sera, alle 20,30, nel posticipo, per la conferma definitiva del primato in classifica.  Se la squadra di Bolzano non dovesse vincere (ora, in classifica, è indietro di due punti) il primo posto sarà confermato e la possibile promozione diretta, sarà veramente ad un passo, anzi, meglio, a due. Alle due partite che ancora mancano, ma i biancorossi, almeno quelli visti ieri nel secondo tempo a Ravenna, sono in grado di farcela senza molti problemi, domenica prossima al “Curi” contro il Matelica e il 2 maggio a Salò contro il FeralpiSalò.  Questa attesa, fino a domani alle 22,15, indubbiamente logorante, è la conseguenza di una incomprensibile, discutibile e scorretta decisione, perché le tre partite, quelle di Perugia, Padova e Sudtirol, dovevano essere giocate in contemporanea. Ora il Sudtirol sa già che, in caso di vittoria, supererà sia il Padova che il Perugia e conquisterà il primo posto, come dire mettere le mani, beffando tutti, sulla promozione diretta in B, anche perché gli uomini di Stefano Vecchi avranno le gare (sulla carta) più agevoli: affronteranno il Cesena in casa e poi finiranno il campionato a Pesaro contro la Vis. Come si fa a dire che è tutto regolare? Non lo è affatto perché il Sudtirol con questa prospettiva giocherà alla morte per vincere l’unica partita veramente difficile, quella di domani sera contro la Triestina al “Nereo Rocco”.

                            Fortunato Vinci – www.lidealiberale.com – Agenzia Stampa Italia  

Commenti

  1. Caro Fortunato, circa le date e/o orari degli incontri delle prime tre squadre di classifica quando sono state decise? Comunque sia, è sportivamente impossibile tollerare l’irrazionale decisione circa le date degli incontri delle prime tre formazioni della serie C, girone b. Mi viene spontaneo pensare che qui, se non altro, pesa l’assenza di difesa degli interessi delle società coinvolte e penalizzate! A presto, evviva il Grifo!!!

    RispondiElimina

Posta un commento